CIAK! Si balla

Quale ruolo interpretiamo nella vita?

Vi siete mai chiesti quale ruolo interpretiamo nella vita: in famiglia, al lavoro e in qualsiasi altro ambito della nostra vita? Cosa succederebbe se dessimo vita ad un altro personaggio?

Oggi mi chiamo Francesca

Anni fa feci un esperimento: dopo un appuntamento dalla mia parrucchiera uscii con una pettinatura “capelli lisci” cosa che mi rimandava un’altra immagine di me, sconosciuta e misteriosa. Mi guardavo allo specchio e non mi riconoscevo. La mia frase era: sembro un’altra!

Da lì arrivò l’idea di cambiare nome in quei giorni e con quella pettinatura: Francesca

Ricordo come fosse ieri gli occhi divertiti di amici e colleghi. Alcuni non gradivano molto altri invece si. Piano piano è successo che anche loro hanno iniziato a chiamarmi Francesca. Che meraviglia, che stupore!

Stavano al mio “gioco”, si sono immedesimati come me. Questo mi ha fatto molto riflettere.

Quanti ruoli ci sono dentro di noi?

Ricordo con piacere le parole di Elio Germano in un’intervista dove diceva che l’esercizio dell’anima di cambiare sempre ruolo permette di entrare in empatia con tutti gli esseri umani e questo ci porta ad agire per il sentire comune. Ed io aggiungo: non solo.

  • La parte attiva e la parte ricettiva
  • Il maschile e il femminile
  • Il dinamismo e la ricettività
  • La parte solare e quella lunare

E quello che proviamo cambia di continuo, ad ogni ballo, semplicemente perché il mondo è infinito e così ricco! Perché fermarsi ad interpretare sempre lo stesso ruolo?

E voi vi chiederete: ma questo a cosa porta?

Questo fa sì che sperimentandoci nei diversi ruoli con la musica (scenografia) sempre diversa scopriamo nuovi aspetti di noi che non conoscevamo, nuovi lati che erano nascosti o meglio assopiti.

Di conseguenza padroneggiamo più strumenti, più modalità per agire o non agire nella vita e di conseguenza aumenta il nostro potere personale. Vi pare poco?

Mi torna in mente un bellissimo esempio di mio fratello:

Siamo abituati a lavarci i denti con la destra, avete mai provato a farlo con la sinistra? Cosa succede in quel momento? C’è più presenza, più attenzione perché è una cosa nuova. Nel cervello si attivano altre parti assopite e tutta la nostra attività cerebrale si espande e “acquista” potere. Un potere immenso!

Ciak! Si balla